Zanuso Giorgia

Nasce a Finale Ligure nel 1985. Cresciuta sin da piccola tra opere di arte e design, architetto di professione, decide nel 2012 di avviare la sua carriera artistica progettando opere dal forte impatto neo-costruttivista. Inizialmente, quasi fosse un’azione catartica, applica in maniera istintiva ed emotiva led e fili (le relazioni umane) sulla tela pura e intonsa, che considera fonte primigenia di vita.
Successivamente si dedica allo studio della geometria sacra, alla sequenza dei numeri legati alla natura e si confronta con diversi testi antichi. Da queste ricerche elabora opere che realizza con granulati disposti secondo varie forme concentriche, alcune delle quali rimandano ai Mandala tibetani. Nonostante ciò, l’istintività protagonista dei primi lavori prevale su quest’ultime indagini, tanto da riportarla a continuare la ricerca avviata inizialmente. Nelle ultime opere la tela non è più pura e immacolata, ma è pervasa da materiali diversi, espressivi, materici; l’artista adopera colori sfumati che riflettono le svariate intensità delle luci e dei colori del paesaggio ligure dove vive. I led e i fili percorrono la tela continuando a tessere percorsi e relazioni umane.
Nonostante la breve carriera, ha già preso parte a diverse esposizioni e fiere italiane. Quest’anno è stata inserita nel Dizionario degli artisti liguri edito da De Ferrari e nell’Annuario d’arte moderna artisti contemporanei pubblicato da Acca edizioni.
Vive e lavora a Bergeggi.

 

Mostre collettive

2014 Astratta Tre, Fondazione Zappettini – Chiavari (GE)

Mostre personali

2016 Visioni d'Arte, Dominio mare - Bergeggi (SV)
Futuro Anteriore, Galleria Camelù – Roma
2015-2016 Ferite di luce, RESPUBLICA-Galleria d’Arte Democratica – Venaria Reale (TO)

Testi critici

R. Zelatore, Vissuto e rappresentato, in “Futuro Anteriore. Fabbri, Fontana, Mondino, Munari, Scanavino, Zanuso”, catalogo della mostra a cura di Mariasole Vadalà, ACCA Edizioni Roma, 2016, p. 3.
A. Rigoni, Luce con tutto ciò che ne consegue, in “Astratta Tre”, catalogo della mostra a cura di Paolo Bolpagni, Francesca Guerisoli, Flavia Montecchi, Alberto Rigoni, Federico Sardella, Microart S.r.l Recco (GE), 2014, p. 26.
M. Vadalà, Ferite di luce, in “Ferite di luce”, catalogo della mostra a cura di Mariasole Vadalà, Artcenter, 2015, pp. 3-4.
Futuro Anteriore. Fabbri, Fontana, Mondino, Munari, Scanavino, Zanuso, catalogo della mostra a cura di Mariasole Vadalà, ACCA Edizioni Roma, 2016.

Altro in questa categoria: « Török Judith